#2RR su Italia che Cambia, Calabria, Campania, Ciclofficina delle idee, Umbria

2 Ruote di Resistenza: il ritorno, per ora

Termina con questo pezzo la “cronaca parallela” del nostro viaggio scritta per Italia che Cambia. Ora riprenderemo il normale diario di viaggio, oltre alle novità autunno-inverno 😉


Per la prima volta dall’inizio della collaborazione con Italia che Cambia, il team di #2RR si ritrova a scrivere da casa! Una situazione di stanzialità inedita dopo quasi tre mesi di viaggio. Sensazione curiosa: il solido e affidabile computer casalingo al posto della tastierina volatile del notebook (e una connessione non affidata al capriccio dei venti); la certezza di dove si dormiranno le notti successive; la routine casalinga che fa pericolosamente capolino… La dimensione del viaggio accende i sensi e la percezione delle cose, dei luoghi, delle parole e delle persone. Rigenera e richiede energia allo stesso tempo. Occorre mantenersi lucidi, ma non permettere a quella luce di spegnersi del tutto.


Continua su: http://www.italiachecambia.org/2014/09/2-ruote-di-resistenza-ritorno-per-ora/

Standard
#2RR su Italia che Cambia, Ciclofficina delle idee

2 Ruote di Resistenza: i NO che aiutano a crescere (parte II)

Continua la seconda parte della nostra riflessione pubblicata su Italia che Cambia sul ruolo dei comitati di protesta che abbiamo incontrato durante il viaggio.


L’articolo pubblicato la scorsa settimana qui spiegava il punto di vista di alcuni dei comitati di protesta che abbiamo incontrato pedalando lungo l’Italia. Comitati che nascono con grande entusiasmo per difendere il territorio su cui si vive, che faticano a coinvolgere la popolazione locale, spesso sorda agli appelli contro lo sfruttamento del suolo pubblico. Comitati che, nonostante tutto, sfoderano armi pacifiche e lottano contro il degrado, prima culturale poi ambientale, che si manifesta in opere scellerate finanziate dal pubblico, cioè tutti noi, ma decise da altri.


Continua su http://www.italiachecambia.org/2014/08/2-ruote-di-resistenza-no-che-aiutano-crescere-parte-seconda/

Standard
#2RR su Italia che Cambia, Ciclofficina delle idee

2 Ruote di Resistenza: i NO che aiutano a crescere (parte I)

Prima lo chiamavano decreto del Fare, ora Sbloccaitalia: tanti nomi per lo stesso dogma, più cemento e più speculazione. Già lo sospettavamo, nel nostro quarto articolo per Italia che cambia:


2 Ruote di Resistenza ha appena terminato il viaggio di andata.

In questo momento siamo in sosta in terra lucana, a Trecchina, ne approfittiamo per svuotare le borse, fare il bucato, dormire, ma soprattutto riordinare appunti, foto, video e programmare la ri-partenza verso il Nord. Dal 14 agosto, infatti, saremo di nuovo in sella alle nostre bici per raggiungere la prima tappa del nostro tour narrativo-musicale  a Montemurro per TarantellArte. –


Continua su: http://www.italiachecambia.org/2014/07/2-ruote-resistenza-no-che-aiutano-a-crescere-prima-parte/

Standard
#2RR su Italia che Cambia, Ciclofficina delle idee

2 Ruote di Resistenza, quando la bici incontra il treno

Il terzo articolo che #2RR ha pubblicato su Italia che cambia tocca un punto nodale del nostro viaggio: le gioie dell’intermodalità, ovvero della convivenza tra i mezzi-cardine della mobilità dolce.


Dopo 1000 km percorsi e sei regioni attraversate si può iniziare a stendere un primo bilancio del viaggio 2 Ruote di Resistenza a partire dal mezzo di trasporto scelto: la bicicletta.   L’Italia non è un paese per bici. O almeno non più, o forse, speriamo, non ancora. Vogliamo essere ottimisti nonostante il nostro viaggio ne avrebbe da dire. E allora ne diciamo!   Fino ai fatidici anni ’60, epoca della motorizzazione di massa, del trionfo dell’auto privata, la bicicletta scandiva le vite quotidiane della popolazione, accompagnava generazioni di lavoratori. Oggi nel migliore dei casi è vista come un mezzo per poveracci, oppure, paradossalmente, come un lusso, costantemente accompagnato dal mantra: “Andate a lavorare!”


Continua su http://www.italiachecambia.org/2014/07/2-ruote-di-resistenza-quando-la-bici-incontra-il-treno/

Standard
#2RR su Italia che Cambia, Lazio

2 Ruote di Resistenza incontra l’agricoltura 2.0

Di seguito il secondo pezzo che #2RR ha scritto e pubblicato su http://www.italiachecambia.org


Ridendo e scherzando, #2RR varca la soglia del primo mese di viaggio. 768 Km pedalati più un tot in treno quando il calendario lo rendeva necessario (delle delizie dell’intermodalità parleremo in un’altra occasione).

Riguardando le terre percorse abbiamo notato come la maggior parte degli itinerari che abbiamo toccato (ricordiamo: strade secondarie, adatte alla bicicletta, che permettessero di avvicinarsi ai piccoli centri dove più sembra ribollire il cambiamento) fossero terre di frontiera…


Continua su http://www.italiachecambia.org/2014/07/2-ruote-di-resistenza-incontra-agricoltura-2-0/

Standard
#2RR su Italia che Cambia, Ciclofficina delle idee, Piemonte, Toscana

2 Ruote di Resistenza, continua il viaggio alla ricerca del popolo che manca

Vi presentiamo i pezzi inediti che #2RR pubblica su http://www.italiachecambia.org


 

Come una staffetta che si rispetti, Italia che Cambia ha passato il testimone a #2RR. La consegna è avvenuta a Monteriggioni, provincia di Siena, nella creativa cornice del Festival della Viandanza, dove il camper, a conclusione del suo tour, ha incontrato due biciclette in viaggio dal 7 giugno  lungo l’Italia, ai cui pedali ci siamo noi, Daniele Contardo e Nica Mammì: un musicista-cantastorie e una giornalista-storica rigorosamente precari…


Continua su: http://www.italiachecambia.org/2014/06/2-ruote-di-resistenza-continua-viaggio/

Standard